Il 5-fluorouracile nel trattamento topico della cheratosi attinica

Il 5-fluorouracile nel trattamento topico della cheratosi attinica

Il 5-fluorouracile può rivelarsi un ottimo alleato nel trattamento topico della cheratosi attinica. Iniziamo col definire questa patologia, nota anche come “cheratosi solare“, che si configura come una lesione cutanea riguardante le zone che restano esposte in maniera eccessiva alla luce solare e di conseguenza ai raggi ultravioletti.

 

Parliamo dunque di viso, cuoio capelluto nei soggetti senza capelli, braccia e gambe. La cheratosi attinica si presenta il più delle volte come una lesione “squamosa”, di colore giallo-grigiastro, spesso accompagnata da un alone rossastro ai bordi della stessa. Sebbene non provochi altri sintomi dal punto di vista sistemico ad eccezione della sensazione di secchezza cutanea e di prurito a livello della lesione, la cheratosi non dev’essere sottovalutata poiché rappresenta una lesione neo-plastica.

 

Se non riconosciuta e trattata con tempestività, essa può infatti trasformarsi in un tumore della pelle (basalioma o spinalioma). La cheratosi attinica si manifesta con maggiore incidenza tra le donne over 65; ma anche negli uomini vi sono alcune categorie professionali come agricoltori, pescatori e muratori particolarmente esposte. Il fattore di rischio principale è l’appartenenza ad un determinato fototipo, come quelli di tipo I e II, tipico dei soggetti di carnagione molto chiara con capelli biondi o rossicci.

 

Il 5-fluorouracile nel trattamento topico della cheratosi attinica

 

Una volta descritta la cheratosi attinica, vediamo di capire che tipo di ruolo può svolgere il 5-fluorouracile. Si tratta di un citostatico che ha effetti antimetabolita: evita che si formi la timina e quindi inibisce la sintesi di dna e rna arrestando la crescita cellulare. Nel trattamento topico della cheratosi attinica il 5-fluorouracile viene combinato con l’acido salicilico: un’applicazione al giorno risulta efficace per le lesioni e per il trattamento locale della cheratosi attinica e delle lesioni ipercheratosiche di grado I e II. I dati di letteratura confermano che questo tipo di associazione, oltre a ridurre i casi di recidiva, risulta maggiormente efficace rispetto ad altri tipi di trattamento per gli esiti istologici, per la pulizia delle lesioni e in quanto a tollerabilità.

 

5-fluorouracile nella farmacia galenica

 

Essendo il 5-fluorouracile un principio attivo estremamente tossico, molte case farmaceutiche hanno deciso di non commercializzarlo più, al punto che anche la sua formulazione, denominata “Efudix®”, è stata ritirata. Chi avesse necessità di acquistarlo può però rivolgersi a determinate farmacie galeniche, dotate di particolari apparecchiature di sicurezza in grado di garantire l’incolumità del preparatore.

 

Il principio attivo viene veicolato in creme o unguenti e confezionati in appositi tubetti per proteggere il medicinale dalla luce, dal contatto con l’aria e con le dita. I principali effetti collaterali provocati dall’applicazione della crema sono eritema, desquamazione e ustione della zona trattata.