0
  • No products in the cart.

Arriva l’estate, finiscono le energie: potassio e magnesio non devono mai mancare

magnesio

Arriva l’estate, finiscono le energie: potassio e magnesio non devono mai mancare

Con l’estate alle porte il rischio che una sudorazione eccessiva possa esporci alla perdita di sali minerali e alla spossatezza che ne deriva è elevato. Non tutti sanno, però, che nella lotta alla stanchezza tipica della stagione calda possiamo fare affidamento su due potenti alleati: il magnesio e il potassio.

Perché magnesio e potassio sono importanti d’estate

Questi due minerali vengono definiti “interdipendenti”. Il motivo è semplice: quando il nostro organismo presenta una carenza di magnesio, come conseguenza ad entrare in riserva sarà anche il serbatoio di potassio. Ma perché sono importanti? Quando, come in estate, la sudorazione comporta la perdita di liquidi, a fuoriuscire dal nostro organismo sono anche dei sali minerali. Tra le conseguenze tipiche di questa condizione non c’è solo la stanchezza, ma anche i caratteristici crampi muscolari che spesso e volentieri ci colgono alle gambe nel cuore della notte. Proprio la perdita di magnesio e potassio impedisce infatti ai muscoli di svolgere la propria normale attività e di restare in uno stato di rilassatezza.

Se non siete tra coloro che soffrono di crampi notturni, però, potreste pensare che la questione magnesio e potassio non vi riguarda da vicino. Niente di più sbagliato! Avete notato che proprio d’estate siete più irritabili del normale? Voi direte: “è il caldo”…certo, ma lo è solo in parte. La carenza di questi due sali minerali, infatti, va ad intaccare anche il sistema nervoso, rendendo la persona che sperimenta questo deficit pronta a scattare per qualsiasi cosa.

Il caldo gioca un ruolo anche nelle alterazioni della pressione arteriosa: le alte temperature tipiche dell’estate, infatti, spesso e volentieri contribuiscono ad alzarla. Anche in questo caso magnesio e potassio giocano un ruolo molto importante. Uno studio pubblicato sullo European Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato che un’integrazione di magnesio può ridurre in maniera significativa la pressione, per quanto non al pari di un farmaco. E lo stesso potassio contribuisce a mantenere la pressione sanguigna su livelli normali.

I motivi fin qui elencati non vi bastano per ricordarvi di integrare magnesio e potassio con l’arrivo dell’estate? Allora ve ne diamo altri quattro. Il primo è che in un periodo che solitamente è caratterizzato da tante attività dispendiose (nuotate, pedalate in bici, partite a tennis e via dicendo), il magnesio – come evidenziato dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (Efsa), contribuisce al normale metabolismo energetico. L’altro motivo ha a che fare con il riposo notturno: il magnesio infatti, stimolando la produzione di melatonina, è un ottimo alleato contro l’insonnia. Terzo motivo: contro la tachicardia provocata dal caldo, il magnesio concorre al rilassamento del muscolo cardiaco e alla prevenzione delle aritmie. Quarto e ultimo motivo: il magnesio aiuta a fissare il calcio e il fosforo nelle ossa e nei denti, che risultano così più sani e forti. Insomma, se d’estate volete sfoggiare un bel sorriso, sapete cosa fare…

 

CLICCA QUI per il tuo preparato galenico e le info